13 Ottobre 2019
[]

News e Aggiornamenti

Bollettino fitosanitario PISA - Olivo

27-07-2019 10:49 - Articoli vari
Bollettino fitosanitario PISA
del 25 luglio 2019

Fenologia

La fase fenologica prevalente indurimento del nocciolo in corso.

Come avevano previsto le temperature, sia nei valori minimi che massimi, hanno raggiunto valori decisamente più elevati, con punte nelle aree interne non lontani dai quaranta gradi.

Le previsioni meteo indicano, a partire dal prossimo fine settimana, l'arrivo di un fronte perturbato che dovrebbe portare eventi piovosi ed un generale abbassamento delle temperature. Valori che dovrebbero scendere drasticamente nella giornata di domenica, per poi riportarsi su valori in torno ai 30 gradi nei primi giorni della prossima settimana.

Monitoraggio da effettuare in campo

Di seguito riportiamo alcuni dei sintomi che possono essere cercati in campo in questa fase.

Rogna dell'olivo: individuare le piante o le parti di pianta con presenza dei “noduli” caratteristici.

Dasineura: osservare le foglie per individuare eventuali presenze di adulti, larve o foglie con galle.

Mosca delle olive: posizionare le trappole per il monitoraggio degli adulti, nelle aree dove il bollettino indica inzio ovodeposizioni, effettuare campionamenti delle olive al binoculare.

Occhio di pavone

Non sono necessari trattamenti.

Mosca delle olive

Procede il monitoraggio che rileva un'espansione delle ovodeposizioni su tutto il territorio ed un aumento consistente delle stesse in numerose località monitorate. Appare anche evidente come condizioni ottimali di crescita abbiano comportato una scarsa mortalità ed una buona percentuale di larve nate. Perciò di seguito non riporteremo il dato di ovodeposizione bensì quello d'infestazione attiva (uova, larve di I e II età) funzionale alle strategie larvicida.

In generale si evidenzia una situazione di ovodeposizione diffusa tra l'1 ed il 4%, di seguito riportiamo le aree rilevate con valori superiori:

Peccioli via della chiesa 5%, Casale M.mo loc via del Poggio 16%, guardistallo Poggio al podere 12%; Santa Luce considerata sotto tratt per superamento la scorsa settimana (monitoraggio esterno), Montescudaio via della Prugnola 4%, via dei te comuni 21%; Terricciola loc. via Badia 17%; Buti loc Panicale 8%, Calci loc tre Colli 12%; S Giuliano loc Colignola 6%, loc Rigoli 13%, Cimitero di Agnano 16%; Vecchiano loc Filettole 55%; Vicopisano via della Verruca 6%; Pomarance loc paese 12%.

Nelle aree indicate abbondantemente sopra soglia è opportuno pianificare un trattamento con larvicida. Se è stata messa in atto una strategia adulticida effettuare un monitoraggio aziendale per valutare la tenuta del sistema.

Prodotti con azione ovo-larvicida ammessi in agricoltura integrata Dimetoato (max ammesso 2 trattamenti*) Phosmet (max ammesso 1 trattamenti*) e Acetamirpid (max ammesso 1 trattamenti*) * n max di trattamenti indipendentemente dall'avversità.

Nelle aree prossime alla soglia, valutare l'evoluzione della prossima settimana ed effettuare campionamenti aziendali.

Mantenere assolutamente la copertura con la strategia scelta in caso di utilizzo di repellenti, antideponenti e attrattivi.

Il previsto calo delle temperature per settimana prossima potrà creare condizioni più favorevoli alla mosca.

Strategie di difesa

Ricordiamo alcuni punti fondamentali sulle strategie utilizzabili, strategie adulticida (ammesse anche in biologico), i parametri da prendere in considerazione sono:

- superficie aziendale

- disponibilità di mezzi per la distribuzione

- presenza o meno di sesti regolari a file

- monitoraggio dei voli del ditteri con trappole cromotropiche nelle prime fasi, successivamente andrà eseguito anche il campionamento delle olive.

Quindi possiamo riassumere che:

-superfici superiori ai 3/4 ha, è possibile utilizzare attrattivi alimentari

-superfici inferiori ai 3/4 i repellenti possono funzionare molto bene, assolutamente non utilizzare prodotti con attrattivi alimentari.

- attrattivi alimentari distribuiti sulla pianta o con bottiglie/dosatori etc non necessitano di atomizzatori, lance e/o attrezzature complesse.

- repellenti, antideponenti etc devono essere distribuiti su tutta la vegetazione e quindi richiedono attrezzature e maggiori tempo per la distribuzione, in questi casi avere impianti razionali a filari agevola la velocità ed il minor costo di intervento.

Queste considerazioni ci devono indirizzare alla strategia da utilizzare nell'eventualità che le trappole indichino, nelle prossime settimane, la presenza di voli in aumento.

Tecniche di monitoraggio:

Il monitoraggio della mosca delle olive avviene in due modalità
Le punture si possono riconoscere facilmente

Note:

PAN

Il Pan vieta l'uso di insetticidi nel periodo di fioritura della coltura o di piante spontanee presenti, quindi è obbligatorio sfalciare la flora spontanea presente nei campi prima di effettuare l'eventuale trattamento.

Attenersi scrupolosamente alle prescrizioni delle etichetti per non incorrere in problemi colturali, intossicazioni, inquinamenti ed eventuali sanzioni.

SCHEDA INFESTAZIONI
settimana 22-28 luglio 2019




Fonte: AgroAmbiente.info

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata